MAREMOTO: MISSIONARIO ITALIANO, ORA E' TEMPO DI RICOSTRUZIONE (2)
MAREMOTO: MISSIONARIO ITALIANO, ORA E' TEMPO DI RICOSTRUZIONE (2)
'AIUTI SUFFICIENTI IN CITTA', MA SCARSI IN ALTRE ZONE DURAMENTE COLPITE'

(Adnkronos) - Padre Ferdinando prosegue affrontando il problema degli aiuti umanitari: “Si pu dire che qui in citt gli aiuti siano sufficienti. Tutti hanno abbastanza da mangiare, anche se, data la situazione di emergenza, manca un po’ la variet degli alimenti. Invece -spiega- nella zona tra Meulaboh, Banda Aceh e Sigli, lungo la litoranea, dove tantissimi villaggi sono stati spazzati via, i sopravvissuti ricevono gli aiuti ancora solo tramite aereo o tramite nave, perch la strada in gran parte smottata oppure i ponti sono stati rotti. Quindi, in quelle zone gli aiuti ancora scarseggiano”.

Una tragedia resa ancor piu’ drammatica dalle offensive contro l’esercito ad opera dei ribelli separatisti: “Leggevo proprio sui giornali di oggi che c’ ancora qualche scontro - commenta Padre Ferdinando - Il governo ha ripetutamente chiesto ai ribelli di arrendersi, firmare una pace duratura, lavorare con le organizzazioni nazionali ed internazionali accanto alla popolazione che soffre”. (segue)

(Aco/Rs/Adnkronos)