NORD COREA: PROGRAMMA ALIMENTARE ONU, OLTRE 6,5 MILIONI DI PERSONE A RISCHIO PER FAME
NORD COREA: PROGRAMMA ALIMENTARE ONU, OLTRE 6,5 MILIONI DI PERSONE A RISCHIO PER FAME

Pyongyang, 27 gen.- (Adnkronos) - In Corea del Nord, ancora sotto il regime di Kim Yong-Il, oltre 6,5 milioni di presone, soprattutto donne, bambini e anziani, che nel 2005 corrono seri rischi di morte per fame se non si interverr con massicci aiuti umanitari di tipo alimentare. L’allarme, come riporta l’Agenzia vaticana Fides, stato lanciato il 27 gennaio dal Programma Alimentare Mondiale (Pam) delle Nazioni Unite, agenzia che lavora in Nord Corea nella distribuzioni di cibo per il sostentamento delle fasce pi deboli.

“La Nord Corea fronteggia ancora una grave crisi alimentare, mentre cerca di diversificare la sua economia”, ha spiegato Richard Ragan, rappresentante del Pam nella capitale Pyongyang. “Milioni di bambini, donne e anziani sopravvivono a stento, mancando quantit e qualit del nutrimento”, ha detto Ragan.

Mentre la produzione di grano nel paese ammonta a 4,2 milioni di tonnellate, il fabbisogno alimentare minimo richiesto per sfamare l’intera popolazione coreana (circa 23,7 milioni persone) di 5,1 tonnellate, come hanno stimato il Pam e la Fao (Food and Agricolture Organization). I due terzi della popolazione resta dipendente dal sistema di distribuzione del cibo predisposto dal governo, che non sufficiente-osserva l’Agenzia Fides- a fornire tutte le calorie e le proteine richieste per evitare la malnutrizione. (segue)

(Nik/Pn/Adnkronos)