CULTURA: ROMA, III CONFERENZA NAZIONALE DEGLI ASSESSORI
CULTURA: ROMA, III CONFERENZA NAZIONALE DEGLI ASSESSORI
LE REGIONI E GLI ENTI LOCALI ALLA LUCE DELLA RECENTE NORMATIVA

Roma, 11 feb. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - “Il nuovo codice racchiude insieme natura e cultura”. Con queste parole Roberto Conforti, dirigente dell’Area Musei, Archivi e Biblioteche della regione Lazio, intervenuto su “Il nuovo ruolo delle regioni e degli enti locali alla luce della recente normativa”, titolo della prima sessione di lavori della seconda giornata de “Le citt della cultura”, III Conferenza Nazionale degli assessori alla Cultura e al Turismo, che ha preso il via ieri, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Nel corso della manifestazione emerso come la nuova normativa derivante dalle modifiche riportate al titolo V della Costituzione abbia, rispetto al passato, esteso ruoli e competenze delle regioni e degli enti locali.

“Per valorizzare e tutelare al meglio e, alla luce di questa nuova realt, il proprio territorio – ha sottolineato Conforti - i vari enti devono necessariamente muoversi in tutta autonomia, ognuno nell’ambito della propria realt locale”.

Le modifiche alla seconda parte del titolo V della Costituzione hanno introdotto molteplici e importanti innovazioni, tra cui spiccano quella riguardante l’importanza assunta dalla programmazione regionale in materia di ordinamenti sportivi, l’organizzazione di attivit culturali e la valorizzazione dei beni culturali. Allo stesso modo rileva l’accresciuto ruolo attribuito alle autonomie locali nella gestione di quei servizi pubblici relativi all’ambito culturale, sportivo e turistico. (segue)

(Per/Pn/Adnkronos)