SCRITTORI: MILLER E MARILYN, UN LEGAME MAI FINITO
SCRITTORI: MILLER E MARILYN, UN LEGAME MAI FINITO
IL LORO MATRIMONIO DURO' POCO MA LUI CONTINUO' A SCRIVERE PER LEI

Roma, 11 feb. - (Adnkronos) - Nonostante la fine burrascosa del loro matrimonio, durato cinque anni e costellato di litigi e gelosie, il legame di Arthur Miller con Marilyn Monroe non si e’ mai veramente interrotto. A presentare quella che sarebbe diventata la seconda delle sue tre mogli all’allora giovane drammaturgo di origini ebree fu Elia Kazan, regista teatrale e cinematografico fra i pi in vista negli anni Cinquanta.

I tre divennero amici e si racconta che con Miller l’attrice era andata in libreria a cercare “Morte di un commesso viaggiatore”, la tragedia che nel 1949 era valsa il Pulitzer allo scrittore. Qualche anno dopo, nel 1956, l’intellettuale celebrato dall’intellighenzia di sinistra avrebbe sposato l’attrice pi spudoratamente sexy d’America.

Il matrimonio dur cinque anni. Disseminata di litigi, tradimenti (tra i quali quello breve ma chiacchieratissimo con Yves Montand con cui nel 1960 gira “Facciamo l’amore”) e riappacificazioni e indebolita dalle dosi sempre pi massicce di tranquillanti che la Monroe assumeva per fronteggiare la depressione, l’unione naufrag definitivamente nel 1961. Un anno dopo, Marilyn moriva, avvelenata dai troppi barbiturici che aveva ingerito in una sera d’estate. (segue)

(Nex/Pn/Adnkronos)