CSM: ROGNONI, SACRIFICIO BACHELET ESALTO' MODELLO GIUDICE LIBERO E INDIPENDENTE (4)
CSM: ROGNONI, SACRIFICIO BACHELET ESALTO' MODELLO GIUDICE LIBERO E INDIPENDENTE (4)
MAGGIORANZA GIUDICI INDIPENDENTE, MA C'E' RUOLO DI MEDIAZIONE SOCIALE

(Adnkronos) - Bachelet, secondo il ricordo di Rognoni, ammetteva il rischio di un ‘’orientamento personale’’ del singolo magistrato ma cio’ era dovuto alla ‘’larga attribuzione ai giudici di funzioni di mediazione e di definizione di conflitti sociali o di funzioni in senso lato amministrative’’ secondo quanto affermato nella stessa intervista. Dove lamentava anche ‘’una disorganica e talvolta contraddittoria proliferazione legislativa e una tecnica redazionale talvolta imperfetta’’ con la conseguenza che il sistema tende a ‘’demandare alla sede giudiziaria la soluzione di conflitti sociali, non risolti a livello politico dal legislatore’’.

Rognoni ricorda l’attenzione di Bachelet alla distinzione dei ruoli all’interno dell’assetto costituzionale dei poteri che non desse adito a forzature da parte del Csm, ma che ne difendesse ‘’le sue attribuzioni che per essere fissate dalla Costituzione non possono essere interpretate in maniera avara e riduttiva’’. Il vicepresidente del Csm ha voluto anche ricordare una frase di un Bachelet consapevole delle sfide di una societa’ in rapido mutamento: ‘’Siamo abituati -aveva detto, nella citazione di Rognoni- agli schemi di una societa’ stabile, mentre siamo in una fase in cui ci troviamo a camminare su una ruota che gira’’.

(Fan/Col/Adnkronos)