DL: 'EUROPA', OGGI VALORE PATRIA NON E' PIU' TABU'
DL: 'EUROPA', OGGI VALORE PATRIA NON E' PIU' TABU'
NANDO DALLA CHIESA, RICONOSCO RAGIONI MANIFESTO DECENNALE AN

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - “Patriottismo e destra. Patriottismo e sinistra. Personalmente riconosco delle ragioni al manifesto con cui An ha celebrato i suoi dieci anni. Davvero per molto tempo, a partire dal dopoguerra, il termine ‘patria’ stato orgoglioso appannaggio di una minoranza di italiani. E davvero in quella minoranza ha giocato un peso preponderante la cultura della destra, e segnatamente quella del Msi”. Lo scrive sulle pagine di ‘Europa’ il deputato della Margherita, Nando Dalla Chiesa, secondo il quale patria non e’ piu’ ‘’un termine tabu’’’. “Sono cresciuto con l’idea della patria come qualcosa di buono e persino di sacro -ricorda- alimentata da parole, gesti e comportamenti. Fuori la patria non esisteva. Era un termine tab. Usato per caricaturare i nostalgici del ventennio”.

“Non parliamo poi -aggiunge- della distanza che avvertii quando misi a diciotto anni il naso nella politica gonfiata dal vento del Sessantotto. Era come se il regime fascista avesse sottratto ogni legittimit a quella parola. I politici dicevano ‘paese’”. Poi, sottolinea, “il tricolore calcistico precedette quello civile, rilanci il suo valore estetico, ne ricostru il significato di massa”. (segue)

(Pol-Rif/Zn/Adnkronos)