FECONDAZIONE: CAPEZZONE, GRAVE NON AVER DECISO DATA REFERENDUM
FECONDAZIONE: CAPEZZONE, GRAVE NON AVER DECISO DATA REFERENDUM
C'E' CHI VORREBBE VOTO A FERRAGOSTO SE LA LEGGE GLIELO PERMETTESSE

Roma, 11 feb. (Adnkronos) - “E’ gravissimo” che il Consiglio dei ministri non abbia oggi affrontato la questione della data della consultazione referendaria sulla legge che regola la fecondazione medicalmente assistita. Lo afferma, in una nota, il segretario dei Radicali italiani Daniele Capezzone.

“Avevamo ammonito -aggiunge Capezzone- sulla rilevanza di questo aspetto, e delle scadenze che incalzano: e non certo per noi, per i radicali, per i promotori dei referendum, ma per il rispetto della legalit e dei diritti referendari degli elettori italiani”.

“La situazione -sottolinea Capezzone- appare gravissima: c’e’ chi, se la legge glielo permettesse, farebbe votare i referendum a ferragosto. C’e’ chi punta a far trascorrere il tempo invano, per poi determinare il ‘fatto compiuto’ di una data avanzatissima, fatta per sabotare la libera espressione di voto degli italiani. Nessuno creda -conclude il segretario dei Radicali italiani- che tutto ci ci stia sfuggendo”.

(Pol-Fer/Col/Adnkronos)