UNIONE: BERLUSCONI, CAMBIANO NOME E SIMBOLO MA SONO SEMPRE GLI STESSI
UNIONE: BERLUSCONI, CAMBIANO NOME E SIMBOLO MA SONO SEMPRE GLI STESSI
SENTIVANO MANCANZA URSS, CON LOGO MULTICOLORE NE VEDREMO DI TUTTI I COLORI

Roma, 11 feb. - (Adnkronos) - I “signori” della sinistra “hanno utilizzato il loro tempo in risse tra di loro, in discussioni sterili su come chiamarsi. Non hanno un progetto: cambiano nome e simbolo, ma sono sempre gli stessi. Cio gente che da quando in politica non ne ha azzeccata una si schierata sempre dalla parte sbagliata”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nell’intervista al Tg4 di Emilio Fede.

“Adesso, il fatto del nuovo nome: mi piace” ha detto il premier, aggiungendo ironicamente che “siamo contenti perch dopo la caduta del muro di Berlino sentivano cos tanto la mancanza dell’Unione Sovietica che, non una battuta mia ma di un giovane azzurro, hanno costruito finalmente anche in Italia l’Unione Sovietica”. Un simbolo, ha aggiunto il Cavaliere, “multicolore, il che vuol dire che ne vedremo di tutti i colori. Tanti auguri al nuovo nome della sinistra: ‘Unione... Sovietica’”.

(Fan/Pn/Adnkronos)