CAMORRA: GEN. CETOLA, LA SOLA REPRESSIONE NON BASTA
CAMORRA: GEN. CETOLA, LA SOLA REPRESSIONE NON BASTA
E' NECESSARIO AGGREDIRE I PATRIMONI ILLECITI

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “Nella lotta contro i clan di Secondigliano abbiamo raggiunto molti risultati importanti, a cominciare dall’arresto del boss Cosimo Di Lauro. Ma per ripristinare la legalit in quartieri difficili la repressione non basta. E se tutti gli altri segmenti istituzionali non faranno fino in fondo la loro parte, allora sar difficile sperare che la situazione cambi”. Lo dichiara in un’intervista a ‘Il Mattino’ il generale di corpo d’armata Massimo Cetola, comandante interregionale dell’Arma dei carabinieri.

“Quello che mi colpisce maggiormente -spiega il comandante- la sensazione di avere di fronte un gruppo criminale che riuscito a stratificarsi e cementarsi nella societ: un fatto molto grave sul quale tutti devono riflettere”. E per quel che riguarda le attivit investigative Cetola crede che il modo migliore per rispondere colpo su colpo all’aggressione della camorra resti uno solo: “Aggredire i suoi patrimoni illeciti”.

(Rag/Gs/Adnkronos)