CREMONA: GIOVANE RIPUDIA COGNOME DEL PADRE CHE LA VIOLENTO' (2)
CREMONA: GIOVANE RIPUDIA COGNOME DEL PADRE CHE LA VIOLENTO' (2)

(Adnkronos) - Non solo. Ha un seguito, ha detto ancora l’avvocato Parisi, anche la denuncia di furto, peraltro archiviata quantomeno nei confronti della donna. La vicenda, pronta a approdare al lungo iter amministrativo, ha avuto inizio sei anni addietro. Una storia come tante altre che ha visto il padre, peraltro con precedenti penali, elargire continue attenzioni morbose nei confronti della figlioletta. Le attenzioni si sono presto rivelate molto pi concrete e dalle parole e dai gesti si arrivati alla violenza carnale vera e propria.

Una situazione che continuata per diversi anni, fino a quando la ragazza, all’epoca ancora per poco minorenne, non denunci tutto, prima alle assistenti sociali, e, successivamente, davanti alla Procura della Repubblica. La giovane rimasta talmente scossa da quelle violenze che ora vuole tagliare qualsiasi contatto con la sua famiglia d’origine. Ancora di pi ora che il padre naturale ha cercato di rovinarle anche la nuova stabilit affettiva trovata nella nuova famiglia. Ieri, davanti al Tribunale, si aperto proprio il processo per il reato di furto nei confronti del padre adottivo, denunciato da quello naturale insieme alla figlia. La denuncia nei confronti di quest’ultima stata invece archiviata, perch il codice non considera furto la sottrazione di un bene operata da una figlia in danno del genitore.

(Rfi/Pe/Adnkronos)