ROGO DI PRIMAVALLE: DE STEFANI, ECCO COME ABBIAMO FATTO SCAPPARE LOLLO
ROGO DI PRIMAVALLE: DE STEFANI, ECCO COME ABBIAMO FATTO SCAPPARE LOLLO
PARLA LA FIGLIA DEL REGISTA RAI CHE COPRI' LA FUGA DELL'EX DI POTERE OPERAIO

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “Fu mio padre, regista della Rai, a garantire per lui in Angola”. A parlare Antonella de Stefani, che in una lunga intervista a ‘il Giornale’ spiega molti retroscena della fuga, prima in giro per il mondo e infine in Brasile, dove si trova tutt’ora, di Achille Lollo, l’ex esponente di Potere operaio condannato per il rogo di Primavalle in cui morirono due figli di Mario Mattei, segretario della sezione dell’Msi del quartiere capitolino.

Sono stati molti infatti i passaggi dell’ex di Potere operaio prima dell’approdo brasiliano: il primo anno, dal ‘75 al ‘76, Lollo lo pass in Svezia. Da qui si trasfer in Francia, dopo pochi mesi in Portogallo e da l poi in Angola, dove rimase fino al 1987, prima di stabilirsi definitivamente a Rio de Janeiro. Stefano de Stefani, il padre di Antonella, aiut Lollo proprio nel periodo pi lungo, quello in Africa, dove Lollo lavor come giornalista e collabor col ministero della Difesa: “Pap era legato al dittatore angolano Neto e aveva molte relazioni con i movimenti guerriglieri africani -spiega Antonella de Stefani- Appena Achille fu scarcerato lo portai da lui”. (segue)

(Tgl/Gs/Adnkronos)