USURA: SCARCERAZIONE MAURO - IL LEGALE, COMMESSI ERRORI GROSSOLANI
USURA: SCARCERAZIONE MAURO - IL LEGALE, COMMESSI ERRORI GROSSOLANI
AVV. D'ASCOLA, TASSI PRATICATI RIENTRAVANO IN SOGLIA CONSENTITA

Lamezia Terme, 12 feb. (Adnkronos) - Ci sarebbero degli ‘’errori grossolani’’ del perito della pubblica accusa alla base della decisione del Tribunale della liberta’ di Reggio Calabria di annullare l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Antonio Mauro, il ‘’re del Caffe’’’, tratto in arresto il cinque gennaio scorso nell’ambito di una inchiesta antiusura della procura della Repubblica di Reggio Calabria e oggi tornato in liberta’ dopo 37 giorni di carcere. A sostenerlo e’ l’avvocato Nico D’Ascola, uno dei difensori di Mauro.

Secondo il legale, anche se non sono ancora note le ragioni alla base del provvedimento, perch le motivazioni saranno depositate in seguito, tuttavia, non e’ improbabile che i giudici abbiano deciso in base a quanto hanno dimostrato i suoi avvocati ‘’con una perizia molto documentata e articolata’’.

Con la perizia, sottolinea D’Ascola ‘’abbiamo dimostrato che c’erano dei grossolani errori’’ e ‘’che tutti i tassi praticati rientravano dentro la soglia consentita, cioe’ entro la soglia del previsto dal ministero del Tesoro’’. (segue)

(Prs/Pe/Adnkronos)