ROGO DI PRIMAVALLE: STORACE, ANCH'IO SFUGGI' A DUE ATTENTATI (2)
ROGO DI PRIMAVALLE: STORACE, ANCH'IO SFUGGI' A DUE ATTENTATI (2)
UN ANNO DOPO ACCA LARENTIA CONTRO DI ME SEI COLPI DI PISTOLA

(Adnkronos) - ‘’Mio fratello -racconta Storace al ‘Giornale’- era andato nell’andito a prendere la cartella, e aveva visto le fiamme divampare: chiamo’ mia madre e diede l’allarme. I pompieri arrivarono in tempo’’.

Ma questo non e’ il solo attentato a cui e’ riuscito il presidente della Regione Lazio a sfuggire. Storace non dimentica nemmeno i sei colpi di pistola che gli spararono per strada. ‘’Un anno dopo la strage di Acca Larentia -racconta- ed ero diventato segretario. Mi salvai -spiega- perche’ preferivo attaccare i manifesti con lo scopettone, e riuscii a gettarmi a terra. Avessi usato la scala, come gli altri, ero buono per il tirassegno e finivo dritto sotto terra’’. Il governatore poi se la prende con il suo sfidante alle regionali del Lazio, Piero Marrazzo: ‘’Ha detto in una sezione Ds che da me lo separa l’antifascismo militante. Sono parole gravissime’’, conclude.

(Mig/Ct/Adnkronos)