SARDEGNA: NAUFRAGIO 'MOBY MAGIC', LE TAPPE DELLA MISTERIOSA STORIA/SCHEDA
SARDEGNA: NAUFRAGIO 'MOBY MAGIC', LE TAPPE DELLA MISTERIOSA STORIA/SCHEDA
(RIF: 'SARDEGNA: L'AVVOCATO BONI, IL MOBY MAGIC SQUARCIATO DA UN SOMMERGIBILE USA')

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - L’11 settembre 2003 il traghetto Moby Magic naufrag nella costa gallurese intorno alle 19.10. Le cause che provocarono l’incidente non sono ancora state accertate. La Procura di Tempio ritiene che la nave urt contro le Secche dei Monaci e per questo si trovano sotto accusa, per naufragio colposo, il comandante Gianfranco Cutugno e l’ufficiale Gennaro Di Meglio. Oggi il difensore dei due, Alessandro Boni, avanza una nuova tesi: il Moby Magic non si scontr contro le secche dei Monaci ma con un ‘oggetto sommerso’, il sommergibile nucleare Hartford, in forza alla base americana della Maddalena.

A sostegno delle teorie dell’avvocato diversi elementi: il sommergibile ebbe un incidente, il 25 ottobre, che venne tenuto nascosto per settimane alcuni; alcuni testimoni avrebbero avvistato dalla nave ‘una sagoma sommersa’; assente la documentazione fotografica dei danni al traghetto; nelle ore del naufragio uno strano guasto blocca i sistemi di controllo satellitari Gps. Insomma, una storia irrisolta e avvolta dal mistero. Ecco nel dettaglio le tappe della vicenda:

L’URTO - L’11 settembre 2003, alle 19.10, il traghetto Moby Magic, salpato alle 10 dal porto di Livorno e diretto a Olbia, ha un incidente a 7 miglia a est dalla costa gallurese, alla Secca dei Monaci. Nella chiglia si apre uno squarcio lungo tre metri e largo 30 cm. (segue)

(Rag/Gs/Adnkronos)