INFRASTRUTTURE: VENETO- GALAN, VALDASTICO SUD NUOVA TAPPA
INFRASTRUTTURE: VENETO- GALAN, VALDASTICO SUD NUOVA TAPPA
MODERNIZZAZIONE DI UNA REGIONE PROIETTATA ALL'EUROPA

Torri di Quartesolo (Vicenza), 12 feb. (Adnkronos) - ’'E’ un’altra tappa della modernizzazione della nostra regione, per costruire quel terzo Veneto che rappresenta il nostro futuro, libero, aperto, ospitale, sicuro, rispettoso delle tradizioni ma fiducioso nel domani, proiettato all’Europa’’. Cos il presidente del Veneto Giancarlo Galan ha salutato oggi il via ai lavori della Valdastico Sud, nel corso della cerimonia cui sono intervenuti il Ministro delle infrastrutture e trasporti Pietro Lunardi, la presidente della Provincia di Vicenza Manuela Dal Lago, il presidente della societ Autostrada Brescia Padova s.p.a. Aleardo Merlin.

Lo stesso Galan ha poi dato il primo colpo di benna che idealmente avvia la nuova opera, proprio l dove, al termine di una rampa proiettata nel nulla, la Valdastico venne interrotta negli anni ’70, quando prevalse la politica di bloccare le grandi infrastrutture che avevano segnato l’ammodernamento del Paese e la ricostruzione post bellica. Oggi c’era grande soddisfazione, da parte di Galan, di Lunardi; ‘’dei protagonisti della ripresa della politica del fare’’ - ha sottolineato Galan - Anche per questo l’avvio dei lavori stato l’occasione per tracciare un bilancio di questa nuova stagione, che nel caso della Valdastico Sud riprende un’idea di oltre quarant’anni fa, che con arroganza preconcetta un blocco pontentissimo di interessi reazionari aveva chiamato Pi-Ru-Bi, come a dire Piccoli – Rumor – Bisaglia, con ostentato riferimento ad un’opera faraonica e clientelare, ma che invece era solo il frutto di uno sguardo lungimirante”. (segue)

(Dac/Gs/Adnkronos)