IRAN: RETE INTELLIGENCE USA FU DISTRUTTA, ATTESO AMPIO RAPPORTO SU TEHERAN (2)
IRAN: RETE INTELLIGENCE USA FU DISTRUTTA, ATTESO AMPIO RAPPORTO SU TEHERAN (2)
AGENTI INDIVIDUATI GRAZIE A INDIRIZZI IN GERMANIA

(Adnkronos) - Non chiaro cosa abbia sollevato i sospetti di Teheran -racconta un ex agente della Cia- “ma tutte le lettere venivano inviate ad una manciata d’indirizzi in Germania”. “Una volta preso un agente, trovate le lettere e individuato l’indirizzo a cui erano mandate, hanno rapidamente identificato gli altri”, ha proseguito la fonte, spiegando che in tutto furono scoperti una cinquantina di agenti, alcuni dei quali erano militari. L’ex consigliere del Pentagono Richard Perle, che per primo aveva alluso alla vicenda il due febbraio, parlando davanti alla Commissione intelligence della Camera, ha riferito al quotidiano che una quarantina delle persone arrestate furono giustiziate.

L’operazione da Francoforte fu poi smantellata alla met degli anni novanta e in parte riattivata da Los Angeles, approfittando dei numerosi esuli iraniani presenti nella California meridionale, che viaggiavano nel paese o mantenevano contatti con i parenti. (segue)

(Civ/Col/Adnkronos)