IRAQ: CALDEROLI, NO CENTROSINISTRA A MISSIONE E' PUNTO DI NON RITORNO
IRAQ: CALDEROLI, NO CENTROSINISTRA A MISSIONE E' PUNTO DI NON RITORNO
IMPOSSIBILE DIALOGO CON CHI DECIDE PER RITORNI ELETTORALI

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “I richiami alla ragione, da parte dei due vicepresidenti del Consiglio, alla sinistra, sul decreto di rifinanziamento della missione in Iraq, sono opportuni e necessari, ma temo che cadranno nel vuoto, come si evince dalle prime risposte giunte da parte dell'opposizione”. Lo afferma il ministro delle Riforme, Roberto Calderoli, sottolineando che questo, “purtroppo, rappresenta un punto di non ritorno non soltanto sulla vicenda irachena, ma anche nel campo del dialogo tra maggioranza e opposizione, tante volte auspicato dal presidente della Repubblica e dal buon senso”.

Secondo l’esponente del Carroccio, “se arriver il voto contrario del centrosinistra al decreto sull’Iraq sar evidente a tutti, anche ai cittadini, come sia impossibile dialogare, non solo su questa materia ma anche sul resto, con chi ragiona e decide soltanto in funzione dei ritorni elettorali o delle ideologie, non avendo ancora deciso se stare dalla parte di chi fa resistenza mettendo le bombe e facendo il terrorista e chi invece fa resistenza andando a votare per la democrazia”, conclude Calderoli.

(Pol-Rif/Col/Adnkronos)