REGIONALI: CAPEZZONE, CON 'LODO CALDEROLI' AVANZA FRONTE DEL NO A RADICALI
REGIONALI: CAPEZZONE, CON 'LODO CALDEROLI' AVANZA FRONTE DEL NO A RADICALI
BERLUSCONI SOTTO ATTACCO, L'UNIONE PUO' TIRARE RIGORE A PORTA VUOTA MA NON LO FA

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - ‘’E’ sempre pi all'opera uno scatenato, vasto e trasversale ‘fronte del no’ a qualunque intesa con i radicali che sulla scia del ‘lodo Calderoli’, ‘accordiamoci tutti per fare fuori i radicali’, si muove in modo ricattatorio all'interno dei due schieramenti maggiori’’. Il segretario dei radicali italiani, Daniele Capezzone, torna a parlare dell’ipotesi di accordo elettorale avanzata da Marco Pannella a entrambi gli schieramenti. ‘’Sul lato destro -spiega- a questo ‘fronte del no’ certamente estraneo Silvio Berlusconi, che a sua volta sotto attacco, senza dire che in tanti lavorano allo scenario del post-Berlusconi. Vedremo se il presidente del Consiglio avr tempo e forza per capovolgere gli attacchi che subisce’’.

‘’Dall'altra parte -sottolinea Capezzone- i vertici dell'Unione potrebbero davvero tirare un calcio di rigore a porta vuota, andando cosi’ incontro alle speranze della loro gente. Ma, per ora, non vogliono farlo. E continuano a dettarci condizioni, ultimatum, diktat e aut aut. Occorrer come accadde questa estate sui referendum -auspica- proprio l'entusiasmo della base per capovolgere le scelte dei vertici’’.

(Red-Pol/Ct/Adnkronos)