REGIONALI: GIRO (FI), RADICALI NON ALTERNATIVI A CDL
REGIONALI: GIRO (FI), RADICALI NON ALTERNATIVI A CDL
''POSSIBILE SPERIMENTARE CON LORO L'OSPITALITA'''

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “I Radicali sono diversi da noi ma non alternativi alla Cdl. Per questo e’ possibile sperimentare con loro l’ospitalita’ che ci chiede Pannella”. Lo afferma il responsabile di Forza Italia per i Rapporti con il mondo cattolico, Francesco Giro.

“Le loro idee sul piano dell’etica e della biomedicina non sono condivise dai nostri alleati di governo -spiega l’esponente azzurro- e anche sui referendum la pensano diversamente da noi, ma questo non preclude affatto la possibilita’ di una intesa per le regionali e le politiche perche0’ nel bipolarismo e’ quasi ovvio costruire delle larghe aggregazioni politiche dove non e’ vietato pensarla diversamente su alcuni punti”.

Secondo Giro, invece, “molto diverso e’ il ruolo di Rifondazione comunista nel centrosinistra, perche’ il partito di Bertinotti e’ alternativo ai moderati del’Ulivo, e non solo sul piano dell’etica, ma anche su quello dell’economia, dell’amministrazione e della politica estera”. L’esponente di Forza Italia ricorda che “gia’ nel 1996 Prodi tento’ di offrire attraverso un accordo di desistenza in molti collegi maggioritari una sorta di ospitalita’ a Bertinotti, ma falli’ clamorosamente”. Con i Radicali, conclude Giro, “non c’e’ questo pericolo”.

(Pol-Rif/Opr/Adnkronos)