TERRORISMO: BINDI, DA LOLLO ALLE BR NESSUNA AMNISTIA POLITICA
TERRORISMO: BINDI, DA LOLLO ALLE BR NESSUNA AMNISTIA POLITICA
L'EX MINISTRO ERA L'ASSISTENTE DI BACHELET

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - ‘’So che non sono disponibile ai colpi di spugna. Le persone vanno sempre riscattate. Nulla in contrario ai permessi della legge Gozzini, alle misure del caso. Ma no a un’amnistia politica’’. Lo afferma in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ Rosy Bindi, che sottolinea come ‘’il terrorismo, oltre a uccidere padri di famiglia, ha tolto all’Italia gli uomini migliori’’ privando l’Italia ‘’di una classe dirigente’’.

Rosy Bindi, oggi deputata della Margherita, 25 anni fa era assistente di Vittorio Bachelet nella sua cattedra di diritto amministrativo all’Universit ‘La Sapienza’ di Roma. ‘’Se non l’avessero ucciso, il 20 febbraio avrebbe compiuto 79 anni. Nel tempo trascorso da allora, avrebbe potuto dare molto al Paese’’, sottolinea l’ex ministro. ‘’Non ho dimenticato nulla di quella mattina -ricorda ancora la Bindi facendo riferimento all’omicidio di Bachelet- Non soltanto la sequenza dei fatti, non ho dimenticato le sensazioni. Conservo addirittura il ricordo dell’odore della polvere da sparo’’. (segue)

(Mig/Ct/Adnkronos)