ULIVO: BOSELLI, ORA LA FED POI IL PARTITO RIFORMISTA
ULIVO: BOSELLI, ORA LA FED POI IL PARTITO RIFORMISTA
NON DOBBIAMO AVERE PAURA DI DIRLO

Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “Siamo gli ultimi a dare il via libera allo statuto della Fed, ma non perch crediamo di meno in questo progetto. Anzi ci crediamo come gli altri e forse, lo dico senza polemiche, anche pi di molti altri. E questo da quando, nell’aprile 2002, al congresso di Genova dicemmo che il progetto di Prodi, la Casa dei riformisti, era la strada giusta. Ne siamo ancora convinti”. Lo ha detto il leader dello Sdi, Enrico Boselli, conversando con i cronisti al consiglio nazionale del partito che dar il via libera allo statuto della Fed dopo che lo hanno gi fatto Ds, Margherita e Repubblicani europei.

“Per noi questa una tappa -aggiunge Boselli- non l’arrivo. Subito dopo c’ il partito riformista che ha un nome, l’Ulivo, e un leader, Romano Prodi. Noi pensiamo ad un partito. Credo sia arrivato il tempo di affrontare questo problema e far nascere quella che c’ in tutta Europa e cio una grande forza riformista. In Italia pu nascere con caratteristiche diverse da quelle del resto d’Europa ma finalmente bisogna dare al riformismo quella vocazione maggioritaria che nel nostro Paese non ha mai avuto. Non dobbiamo avere paura di usare quel nome”.

(Mon/Ct/Adnkronos)