G8: INTERCETTAZIONI - LEONE, NON EFFETTUATE FUORI LIMITI LEGGE
G8: INTERCETTAZIONI - LEONE, NON EFFETTUATE FUORI LIMITI LEGGE
SISTEMA DI COMUNICAZIONE FATTO SOLO DI AGGRESSIONI

Roma, 25 feb. (Adnkronos) - “ il caso di far sapere, a quei deputati amici dei ‘No Global’ che sarebbero stati intercettati casualmente durante il G8 di Genova per aver chiamato utenze sotto controllo, che in Italia ancora lecito intercettare persone indagate per reati gravi”. Cos Antonio Leone, vicepresidente vicario del dei deputati di Forza Italia, risponde al deputato della Margherita Ermete Realacci, a proposito delle intercettazioni e trascrizioni di telefonate di parlamentari prima degli incidenti del G8.

“Quelle di cui si parla, quindi -sottolinea l’esponente azzurro- non sono intercettazioni effettuate al di fuori dei limiti di legge. A Realacci, poi, che ha chiamato in causa non solo il presidente della Camera, ma anche il capo del governo, dimenticando evidentemente di considerare il principio della separazione dei poteri e della indipendenza della magistratura, faccio rilevare che nelle decisioni giudiziarie sull’utilizzo delle prove processuali, il presidente del Consiglio non affatto coinvolto”.

“Continua ancora a stupirci questo sistema di comunicazione fatto solo di aggressioni -conclude Leone- Ma purtroppo dovremo farcene una ragione: sono questi i metodi approssimativi e confusi con cui la sinistra non perde occasione per attaccare il governo e per fare campagna elettorale”.

(Red-Pol/Col/Adnkronos)