IMMIGRATI: CIAMPI, CHIEDIAMO LORO RISPETTO NOSTRE LEGGI E VALORI
IMMIGRATI: CIAMPI, CHIEDIAMO LORO RISPETTO NOSTRE LEGGI E VALORI

Pordenone, 25 feb. (Adnkronos) - “Chiediamo ai lavoratori stranieri soltanto il rispetto delle nostre leggi e dei nostri valori”. Cos il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, nel suo intervento di fronte agli amministratori locali a Pordenone ha rilanciato il tema dell’immigrazione necessaria per il nostro Paese spiegando che “se ogni anno escono dal mercato del lavoro pi lavoratori di quanti ne entrino, per non ridurre la produzione si impongono scelte ineludibili: aumentare la produttivit per addetto, grazie agli investimenti e al progresso trecnologico”.

A ci, secondo il capo dello Stato, bisogna far seguire la crescita “del tasso di occupazione nel territorio; alternativamente, delocalizzare la produzione, sia in altre regioni d’Italia dove ci sono giovani disoccupati, ansioni di dar prova della loro capacit, sia oltre confine”. E infine secondo il capo dello Stato occorre “agevolare l’immigrazione di lavoratori, da altre regioni italiane o da altri Paesi. Tutte queste scelte richiedono una capacit elevata di cooperazione tra il mondo imprenditoriale e le istituzioni su scala locale o nazionale’’. (segue)

(Dac/Gs/Adnkronos)