IRAQ: DEIANA (PRC), CHIEDERE SOSPENSIONE BOMBARDAMENTI RAMADI
IRAQ: DEIANA (PRC), CHIEDERE SOSPENSIONE BOMBARDAMENTI RAMADI
BANCO DI PROVA PER INFLUENZA ITALIA SU ALLEATO USA

Roma, 25 feb. (Adnkronos) - “Bombardamenti e rappresaglie indiscriminate contro le citt ribelli e i civili che le abitano ormai diventata la strada maestra della strategia di dominio degli Usa in Iraq, lo strumento principale della ’pacificazione’ e della ’democratizzazione’”. Cos Elettra Deiana, capogruppo di Rifondazione comunista in commissione Difesa alla Camera, commenta l’offensiva militare nella provincia di Anbar. “Dopo Falluja la volta di Ramadi e dell'intera zona, intorno a cui si sta stringendo il cerchio dell'assedio dei marines e su cui piovono bombe -osserva- Dopo i segreti di Falluja avremo quelli di Ramadi, molto simili ai primi”.

Infatti, anche su Ramadi, dice Deiana, “verr fatto uso di micidiali armi fuori legge, a cominciare dal napalm e anche in questa occasione il governo italiano far la parte delle tre scimmiette: non vedo, non sento non parlo”. Secondo l’esponente del Prc, “bisogna chiedere l'immediata sospensione dei bombardamenti su Ramadi, il governo italiano deve fare di questa richiesta il banco di prova della sua influenza, tanto sbandierata, sull'alleato americano”.

(Red-Pol/Rs/Adnkronos)