MEDIASET: MINISTERO GIUSTIZIA, ROGATORIE APERTE SEMPRE PER VERIFICA (2)
MEDIASET: MINISTERO GIUSTIZIA, ROGATORIE APERTE SEMPRE PER VERIFICA (2)
'PER BAHAMAS PROCURA MILANO HA SEGUITO PROCEDURA ERRATA'

(Adnkronos) - Nel caso in questione, chiarisce ancora il capo degli Affari di Giustizia del ministero, “l’unica variabile stata quella di aver consentito che delegati della Procura di Milano provvedessero, in considerazione degli alti costi di corriere, al ritiro della voluminosa documentazione che comprendeva non solo gli atti della rogatoria interessante Mediaset ma anche gli atti di altre richieste di assistenza internazionale”.

Quanto alla corrispondenza relativa alla rogatoria con le Bahamas, precisa Iannini, “la Procura di Milano, nelle persone dei sostituti De Pasquale e Robledo, ha seguito una procedura giuridicamente errata, contrastante con precedenti dello stesso ufficio, di altre autorit giudiziarie e delle prassi instaurate da tempo tra le autorit centrali italiane e bahamensi e se ne assume, conseguentemente, tutti i rischi processuali”.

“Il ministero della giustizia ha offerto anche in questo caso la sua esperienza -prosegue Augusta Iannini- al fine di garantire l’osservanza della normativa interna e internazionale, presupposto dell’utilizzabilit processuale degli atti acquisiti, messa in pericolo per le inusuali procedure adottate dagli uffici giudiziari milanesi, peraltro solo per questo particolare procedimento penale”. (segue)

(Sin-Pec/Rs/Adnkronos)