BURUNDI: 600 PIGMEI BATWA IN FUGA DA VIOLENZE E PERSECUZIONI
BURUNDI: 600 PIGMEI BATWA IN FUGA DA VIOLENZE E PERSECUZIONI
DEPUTATA ACCUSA, HUTU RESPONSABILI DI AGGRESSIONI E INTIMIDAZIONI

Bujumbura, 8 mar. - (Adnkronos) - Circa 600 Batwa, o pigmei del Burundi, sono fuggiti nel vicino Ruanda per scampare ad attacchi e persecuzioni da parte degli hutu, l’etnia maggioritaria nel paese, che li accusano di essere alleati dei tutsi e di aver votato contro il nuovo trattato costituzionale, ratificato dai burundesi nel referendum della scorsa settimana. I Batwa - ha spiegato la deputata pigmea Liberata Nichayenzi - rapresentano una percentuale minima della popolazione, circa l’1%, e continuano ad esser vittime di intimidazioni e aggressioni.

In base al nuovo testo costituzionale, nell’Assemblea Nazionale di Bujumbura, il 60% dei seggi andr agli hutu, che rappresentano l’80% della popolazione, ed il rimanente 40% ai tutsi, minoranza al potere nel paese fin dalla sua indipendenza, agli inizi degli ani Sessanta. Lo stesso bilanciamento di poteri previsto in tutte le altre amministrazioni pubbliche e nell’esercito.

E per rafforzare il principio di equa distribuzione dei poteri sono previsti anche due vice presidenti provenienti dalle due etnie. Il prossimo appuntamento elettorale quello del 22 aprile, quando si voter per il rinnovo del Parlamento, considerato a tutti gli effetti il vero banco di prova della solidit del Burundi.

(Abi/Pn/Adnkronos)