M.O.: SHINUI PRONTO A TORNARE AL GOVERNO PER SALVARE DISIMPEGNO
M.O.: SHINUI PRONTO A TORNARE AL GOVERNO PER SALVARE DISIMPEGNO
PARTITO LAICO PRONTO A DISCUTERE SOVVENZIONI AGLI ORTODOSSI

Gerusalemme, 8 mar. (Adnkronos) - Il partito laico Shinui si dice pronto a tornare al governo con il primo ministro israeliano Ariel Sharon pur di salvare il piano di disimpegno dai Territori palestinesi. Con un significativo cambiamento politico, il numero due del partito Avraham Poraz ha dichiarato al quotidiano Ha’aretz che il suo partito pronto ad accettare anche il versamento di fondi agli ortodossi del partito religioso Giudaismo Unito nella Torah (Utj) previsto nella prossima finanziaria.

Lo Shinui, formazione nata alcuni fa in Israele con l’obiettivo di contrastare l’influenza dei partiti religiosi, aveva abbandonato il governo Sharon proprio a causa dell’ingresso nell’esecutivo dell’Utj. Ma il suo elettorato preme perch venga salvato il piano di ritiro da Gaza. Se lo Shinui tornasse al governo, Sharon potrebbe disporre di una maggioranza certa di 65 deputati alla Knesset (laburisti, Shinui, Utj e i deputati del Likud meno i ribelli contrari al disimpegno). In base alla legge israeliana se la finanziaria non viene approvata entro il 31 marzo, devono essere convocate nuove elezioni entro tre mesi. Un’eventuale bocciatura bloccherebbe dunque di fatto l’intero piano Sharon.

(Civ/Ct/Adnkronos)