SUDAN: MSF, STUPRI E VIOLENZE NEI CONFRONTI DI DONNE NEL DARFUR
SUDAN: MSF, STUPRI E VIOLENZE NEI CONFRONTI DI DONNE NEL DARFUR
DA OTTOBRE 2004 A FEBBRAIO 2005 CURATE 500 ADOLESCENTI

Roma, 8 mar. - (Adnkronos) - ‘’Nel Darfur devastato dalla guerra continua l'alta incidenza di stupri e violenze sessuali ai danni di donne e adolescenti’’: quanto emerge da un rapporto di Medici Senza Frontiere (Msf), presentato in occasione della festa della donna. Le storie delle donne vittime degli stupri danno un quadro spaventoso delle violenze quotidiane perpetrate in Darfur, che hanno determinato quasi due milioni di profughi. Da ottobre 2004 a met febbraio 2005, i medici di Msf hanno curato quasi 500 donne e adolescenti stuprate in numerose localit del Darfur meridionale e occidentale.

Secondo Msf ‘’questi numeri rispecchiano solo in parte il numero reale delle vittime perch molte donne sono restie a denunciare l'accaduto o a chiedere di essere curate’’. Quasi un terzo (28%) delle donne stuprate in cura da Msf ha riferito di essere stato stuprato pi di una volta, da uno o pi assalitori. In oltre la met dei casi, lo stupro stato accompagnato da ulteriori abusi fisici. Le donne hanno raccontato di essere state percosse con bastoni, fruste o asce prima, durante e dopo lo stupro. Al momento dell'aggressione, alcune delle donne stuprate si trovavano in evidente stato di gravidanza, dal quinto all'ottavo mese. (segue)

(Dap/Opr/Adnkronos)