SVIZZERA: OMICIDIO CONTROLLORE SKYGUIDE, KILLER TRASFERITO IN CLINICA PSICHIATRICA (2)
SVIZZERA: OMICIDIO CONTROLLORE SKYGUIDE, KILLER TRASFERITO IN CLINICA PSICHIATRICA (2)

(Adnkronos) - L’inchiesta contro il cittadino di origine caucasica che nella sciagura di berlingen ha perso la moglie e i due figli ancora formalmente chiusa, ma gli inquirenti zurighesi hanno indicato che l’atto d’accusa sar pubblicato entro la fine del mese. Il processo si dovrebbe svolgere in autunno.

L’accusato ha confessato almeno indirettamente i fatti contestatigli. Anche nella recente intervista ha ribadito di essersi recato sul luogo del delitto, affermando di riconoscere la sua colpevolezza in relazione alle prove raccolte dagli inquirenti, ma di non ricordarsi cosa sia realmente accaduto. La tragedia aerea di berlingen, in Germania, si era consumata il primo luglio 2002, quando un Tupolev della Bashkirian Airlines si scontr in volo con un Boeing cargo della compagnia DHL: il bilancio fu di 71 morti.

Davanti agli schermi radar di Skyguide vi era quella sera un solo controllore di volo, un danese di 36 anni, che per tutta una serie di disfunzioni non riusc ad evitare la collisione. Sconvolto per la perdita della famiglia, il russo entr illegalmente in Svizzera e il 24 febbraio 2004 uccise a coltellate l’uomo radar davanti al suo domicilio di Kloten. Venne arrestato il giorno successivo in un albergo della regione.

(Res/Pn/Adnkronos)