CALCIO: BUGLIO E PANIZ, IL CASO JUVE AFFRONTATO SENZA EQUILIBRIO
CALCIO: BUGLIO E PANIZ, IL CASO JUVE AFFRONTATO SENZA EQUILIBRIO
MANCANO RISPOSTE SERIE E UN QUADRO NORMATIVO CERTO SUL DOPING

Roma, 8 mar. (Adnkronos) - La sentenza di primo grado sul processo di Torino alla Juventus, stata affontata senza equilibrio. Si tratta di un pronunciamento di primo grado ed invece stato spacciato come una condanna definitiva. Sono due argomenti che i deputati Salvatore Buglio (Ds) e Maurizio Paniz (Fi) hanno sottolineato intervenendo alla trasmissione “Il calcio e i suoi mali”, in onda questa sera alle 19.30 su Planet Tv (canale 430 di Sky) alla quale sono stati invitati anche i giornalisti Oliviero Beha e Eugenio Capodacqua, insieme all’ematologo Giuseppe D’Onofrio, perito di parte al processo per doping di Torino.

“Quello che si creato intorno alle nostre interrogazioni parlamentari -fa notare Buglio- stata solo un’operazione mediatica. In realt noi abbiamo sollevato solo un problema di garanzie davanti a una sentenza che di primo grado e dunque non definitiva: il caso Juve va affrontato con pi equilibrio”.“Io credo che Agricola sia innocente. Una sentenza non pu essere emessa sulla discrezionalit del giudice ma su regole certe. Quando chiediamo al ministro di intervenire sul doping -aggiunge Paniz- perch il compito del parlamentare proprio quello di dare stimolo al legislatore. Serve un quadro normativo che regoli i quantitativi di farmaci”.

(Pol/Col/Adnkronos)