FIAT: PEZZOTTA, FISCHIATE LE PROPOSTE NON DELLA CISL MA QUELLE UNITARIE DEL SINDACATO
FIAT: PEZZOTTA, FISCHIATE LE PROPOSTE NON DELLA CISL MA QUELLE UNITARIE DEL SINDACATO

Roma, 12 mar. -(Adnkronos) -“Quando salgo su un palco, quando c’ una manifestazione, io mi aspetto di tutto. Ma ritengo quantomeno stupido quello che successo. I sindacati stanno facendo una battaglia comune a difesa del rilancio della Fiat. Sono state fischiate non le proposte della Cisl, ma le proposte unitarie del sindacato. Allora mi chiedo quali sono gli obiettivi, se non ci sia da parte di alcuni una certa connivenza proprio con le nostre controparti, con i padroni. Se non ci sia chi punta a rompere l’unit del sindacato” . Lo ha affermato Savinio Pezzotta, leader della Cisl, in un’intervista a “L’ Unit” commentando fischi che lo hanno costretto ad interrompere il suo comizio in piazza Santi Apostoli a Roma, in occasione dello sciopero dei lavoratori fiat.

“La domanda a chi giova tutto questo? Qui ci vuole il massimo del rispetto, non c’ spazio per il folclore. Abbiamo fatto le nostre battaglie, la Cisl non si mai tirata indietro, io non mi sono mai nascosto. Ripeto: Fim, Fiom, Uilm, hanno avanzato insieme delle proposte. Abbiamo detto che nessun sito produttivo deve chiudere, abbiamo sollecitato il governo ad occuparsi del settore auto. Chi ha fischiato deve dire se d’accordo o meno con queste proposte.Sindacalisti e politici hanno espresso il loro appoggio a Pezzotta, giudicando assolutamente ingiusto l’episodio di intolleranza espresso da una parte dei lavoratori nei confronti del leader.

(Mcu/Ct/Adnkronos)