PREZZI: CENSIS-CONFCOMMERCIO, PESA SUGLI ITALIANI IL CARO-TARIFFE
PREZZI: CENSIS-CONFCOMMERCIO, PESA SUGLI ITALIANI IL CARO-TARIFFE
IL 92,6% PREOCCUPATO DA AUMENTO SPESE UTENZE DOMESTICHE E TRASPORTI

Roma, 12 mar. - (Adnkronos) - Il caro-tariffe pesa come un macigno sulla percezione degli italiani di una crescita sostenuta dei prezzi. Oltre il 92,6% degli italiani denuncia gli aumenti delle tariffe legate alle utenze domestiche e dei trasporti pubblici. Una percentuale che coincide con quella di chi lamenta un aumento dei prezzi dei beni di largo consumo. E’ uno dei dati principali che emerge dalla ricerca Censis-Confcommercio su “Scenari, simboli e luoghi del consumo: Italia, Francia, Spagna, Inghilterra e Germania a confronto”, che sara’ presentata a Cernobbio nella versione integrale.

Se l’incremento dei prezzi di molti prodotti di largo consumo, rileva la ricerca, stato percepito nel 2004 dal 95% degli italiani, dall’83% degli spagnoli, dall’81,6% dei tedeschi, dall’80,1% dei francesi e dal 57,5% degli inglesi, sono state riscontrate delle percentuali non difformi (con alcuni distinguo per la Francia e l’Inghilterra) nella denuncia di aumenti della tariffe legate alle utenze domestiche e dei trasporti pubblici. Da sottolineare come specialmente in Italia la percentuale fra coloro che hanno percepito tali aumenti (92,6%) si discosta di poco pi di due punti percentuali da quella relativa agli aumenti dei beni. Gli effetti di questo fenomeno assumono caratteri molto pi dirompenti in Italia che altrove. (segue)

(Fin/Opr/Adnkronos)