RINASCIMENTO: FIRENZE, DISCENDENTI DEL MAGNIFICO SOTTOPOSTI A ESAME DNA (2)
RINASCIMENTO: FIRENZE, DISCENDENTI DEL MAGNIFICO SOTTOPOSTI A ESAME DNA (2)

(Adnkronos) - Altri problemi, intanto, sono sorti sulla strada degli studiosi che portano avanti il progetto. La direttrice del museo delle Cappelle Medicee, Monica Bietti, ha rivelato che dalla ricognizione delle tombe sono emersi danni rilevanti dovuti all’alluvione del 1966.

“L’acqua dell’Arno - ha spiegato Monica Bietti - ha raggiunto il livello di un metro, e poi defluita velocemente. Purtroppo era filtrata nelle tombe, danneggiando i resti umani oltre ai manufatti e agli arredi che contenevano”.

Diventa cos determinante, per la riuscita del progetto, il contributo dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Alle esperte mani dei resturatori dell’Opificio stato, infatti, assegnato il compito di restaurare e conservare quanto era racchiuso nelle tombe: manufatti in metallo e legno, gioielli e abiti. Interventi che richiedono tempo, secondo Marco Ciatti, dell’Opificio delle Pietre Dure. (segue)

(Fbo/Rs/Adnkronos)