COMMERCIO: POTENZA - ASCOM, CRISI CONSUMI NON E' DOVUTA A PREZZI AL DETTAGLIO
COMMERCIO: POTENZA - ASCOM, CRISI CONSUMI NON E' DOVUTA A PREZZI AL DETTAGLIO

Potenza, 17 mar. - (Adnkronos) - ‘’La forte crisi del settore commerciale in Basificata, per il secondo anno consecutivo, e’ determinata dalla generale situazione di crisi economica e dal mancato sviluppo dell’economia reale lucana. Il reddito reale disponibile delle famiglie ed i consumi privati presentano una dinamica di stagnazione ed il commercio, nelle sue varie componenti (piccola, media e grande distribuzione), risente di questa situazione economica di crisi’’. E’ il commento del responsabile dell’Ascom della provincia di Potenza, Marco Trotta, sulla recente indagine di Unioncamere sul commercio al dettaglio in Basilicata in base alla quale anche il 2004 e’ stato un anno fortemente deficitario.

Secondo la sigla di categoria, pero’, le cause vanno ricercate non nei prezzi al dettaglio ma nella situazione complessiva. ‘’Le indagini sull’andamento dei prezzi, se lette con attenzione - dice Trotta - evidenziano il fatto che i maggiori aumenti a carico delle famiglie e delle imprese vanno addebitati alla crescita del 4,8 per cento (il doppio dell’indice generale) dei servizi pubblici essenziali quali acqua, elettricita’ e combustibili. E questo nonostante la ingente disponibilita’ di risorse naturali che la Basilicata fornisce al resto del Paese. Al danno della mancata crescita, dunque, si aggiunge la beffa di dover pagare le ‘nostre’ risorse naturali piu’ del doppio dell’inflazione’’. (segue)

(Nfr/Pn/Adnkronos)