DL OMNIBUS: SI' CAMERA, PROVVEDIMENTO TORNA AL SENATO 'DIMAGRITO'
DL OMNIBUS: SI' CAMERA, PROVVEDIMENTO TORNA AL SENATO 'DIMAGRITO'

Roma, 17 mar. - (Adnkronos) - Via libera della Camera al decreto omnibus che interviene su universita’, cultura, grandi opere, mobilita’ dei pubblici dipendenti e che determina la misura dell’aumento di imposte di bollo e tasse di concessioni (gia’ in vigore dal primo febbraio) con eccezione per il canone di abbonamento della Rai e per la tassa di concessione governativa per l’impiego di apparecchiature terminali del servizio radiomobile pubblico terrestre per abbonamenti di utenze residenziali e d’affari.

Il provvedimento torna al Senato un po’ dimagrito perche’ l’Aula di Montecitorio ha spazzato via una serie di articoli microsettoriali, ma ha anche aggiunto un nuovo capitolo: il rimpinguamento della cosiddetta legge ‘mancia’: ha, infatti, autorizzato la spesa di complessivi 101.585.000 di euro fino al 2007 per la concessione di contributi statali al finanziamento degli interventi diretti a tutelare l’ambiente e i beni culturali. Si tratta del capitolo ‘mille opere’ della Finanziaria con cui sono gia’ state destinate agli enti locali risorse per circa 548 mln di euro. (segue)

(Ver/Pn/Adnkronos)