ECONOMIA: PIONEER INVESTMENT, INVESTIRE IN MERCATO AZIONARIO PAESI SVILUPPATI (2)
ECONOMIA: PIONEER INVESTMENT, INVESTIRE IN MERCATO AZIONARIO PAESI SVILUPPATI (2)

(Adnkronos) - E’ stato poi preso per in considerazione uno scenario alternativo, ritenuto da Pioneer meno probabile, in cui il timore di una crescita dell’inflazione indurrebbe la Banca centrale americana ad incrementare pi rapidamente i tassi di interesse, fino al 4,5% entro la fine dell’anno. Ci comporterebbe un arresto della crescita economica americana, dovuta agli elevati livelli di indebitamento dei consumatori, che indurrebbe una riduzione della crescita mondiale.

Questo contesto condurrebbe ad una caduta dei mercati azionari ed obbligazionari dei paesi emergenti, ad un ampliamento dei credit spread, ad una caduta dei mercati azionari e dei bond a lungo termine nei Paesi sviluppati. Pioneer prevede tuttavia, in un momento successivo, un ritorno ad operazioni di carry trades dovute ad una diminuzione dei tassi operata dalla banca centrale americana, in risposta ai timori di aggravio della fase recessiva. (segue)

(Afv/Pn/Adnkronos)