FISCO: AGENZIA ENTRATE SPIEGA LA THIN CAPITALIZATION (2)
FISCO: AGENZIA ENTRATE SPIEGA LA THIN CAPITALIZATION (2)

(Adnkronos) - In particolare, anche mediante l’ausilio di esempi numerici, viene dettagliatamente analizzata la procedura da seguire nell’applicazione della Thin capitalization: occorre anzitutto effettuare una preliminare verifica sul grado d’indebitamento della societ, riferita ai finanziamenti erogati o garantiti dalla totalit dei soci qualificati, anche tramite loro parti correlate. Poi occorre calcolare, in riferimento alla posizione del singolo socio qualificato, l’ammontare degli interessi passivi indeducibili, nel caso in cui l’ammontare complessivo dei predetti finanziamenti superi il grado di indebitamento considerato fisiologico dal legislatore.

Per quanto riguarda, infine, il rapporto tra la “Thin capitalization” e le altre norme che limitano la deducibilit degli interessi passivi, da segnalare il chiarimento sul “transfer pricing”. Viene precisato che l’applicazione della normativa sul “transfer pricing” deve essere prioritaria rispetto a quella della “Thin capitalization”, in considerazione anche dell’assoluta specialit dell’istituto.

(Vit/Col/Adnkronos)