FISCO: AGENZIA ENTRATE SPIEGA LA THIN CAPITALIZATION
FISCO: AGENZIA ENTRATE SPIEGA LA THIN CAPITALIZATION

Roma 17 mar. (Adnkrons) - L’Agenzia delle Entrate spiega le novita’ introdotte in materia di contrasto all’utilizzo fiscale della sottocapitalizzazione (cosiddetta “Thin capitalization”). La normativa, introdotta con la riforma Ires, si applica, precisa l’Agenzia, per tutti i soggetti esercenti attivit d’impresa, a prescindere dalla loro forma giuridica. Pertanto, la nuova disciplina si applica alle societ di capitali, agli enti commerciali, alle societ cooperative, alle societ di persone (con esclusione delle societ semplici), e agli esercenti attivit di impresa in forma individuale.

In relazione, invece, agli aspetti di carattere oggettivo, particolare attenzione stata posta all’individuazione dei finanziamenti rilevanti o meno ed all’analisi di una casistica dei contratti atipici (in particolare, il cash pooling ed il leasing). La circolare dell’Agenzia pone poi particolare attenzione su alcuni aspetti della nuova disciplina, tra cui le modalit operative e i rapporti con altre norme che limitano la deducibilit degli interessi passivi. (segue)

(Vit/Col/Adnkronos)