AMBIENTE: 2004 ANNO RECORD PER VITTIME CALAMITA' E DANNI, PERDITE PER 145 MLD DOLLARI
AMBIENTE: 2004 ANNO RECORD PER VITTIME CALAMITA' E DANNI, PERDITE PER 145 MLD DOLLARI
RAPPORTO MUNICH RE - CATASTROFI NATURALI HANNO UCCISO IL DOPPIO DI PERSONE

Roma, 20 mar. - (Adnkronos) - Il 2004 stato, a causa delle catastrofi naturali, l’anno record dei danni, sia in termini di vite umane perse, sia in termini economici. La maggior parte dei morti sono stati provocati dal drammatico tsunami che si verificato alla fine dell’anno e che collegabile al rischio geologico. La maggior parte dei danni economici stato, invece, causato a uragani, tifoni, cicloni tropicali, alluvioni, inondazioni ed altre tempeste meteo-marine, collegabili al rischio clima e cambiamenti del clima. Questa la principale conclusione del rapporto annuale che la Compagnia di assicurazione delle compagnie di assicurazioni tedesca Munich Re ha stilato relativamente all’scorso. Il rapporto completo e relative mappe sono disponibili da oggi sul sito: http://www.munichre.com).

Nel 2004 hanno perduto la vita a causa delle catastrofi naturali circa 180 mila persone, circa il doppio del 2003: di queste ben 170 mila sono state causate dallo tsunami del 26 dicembre 2004 ma secondo alcune valutazioni il numero delle vitime potrebbe arrivare addirittura a 250 mila in quanto ancora 100 mila persone risultano disperse. (segue)

(Sec-Ccr/Gs/Adnkronos)