AMBIENTE: GREENPEACE DA' LA CACCIA AL LEGNO 'AVVELENATO'
AMBIENTE: GREENPEACE DA' LA CACCIA AL LEGNO 'AVVELENATO'
BATAGLIA CONTRO I TAGLI ILLEGALI E LA CONTAMINAZIONE DA DIOSSINA

Roma, 20 mar. - (Adnkronos) - Legname ‘avvelenato’ dalla diossina nel mirino di Greenpeace. L’associazione ambientalista denuncia i traffici di legname contaminato e sottolinea la necessit di trasparenza nel mercato internazionale del legno. Da anni Greenpeace denuncia la massiccia presenza di legname di origine illegale scaricato ogni mese nei porti italiani.

Il legname alla diossina pu avere varie provenienze: recentemente nel porto di Trieste stato scoperto un carico in arrivo dal Camerun, dove il settore forestale, denuncia Greenpeace ‘’rappresenta un’industria fortemente distruttiva, permeata dall’illegalit e dalla corruzione’’. L’Italia il primo importatore di legname da questo paese, con 132.114 metri cubi di segati, 81.766 di tronchi e 7.091 metri cubi di compensati.

Info: http://www.greenpeace.it/ingf.pdf

(Sec-Ccr/Gs/Adnkronos)