COMPETITIVITA': CASTELLI, O NUOVE REGOLE O ITALIA VA A QUEL PAESE
COMPETITIVITA': CASTELLI, O NUOVE REGOLE O ITALIA VA A QUEL PAESE

Milano, 20 mar. (Adnkronos) - “O si definiscono nuove regole o l’Italia rischia letteralmente di andare a quel paese”. Ne e’ convinto il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, respingendo un parere sulla competitivit’. Il ministro del Carroccio sostiene che sia da cambiare il sistema economico su cui si basa l’Italia: “il nostro sistema per cinquant’anni -spiega- e’ stato basato su un welfare pagato con il debito pubblico, il progresso e’ stato garantito dal residuo fiscale e la competitivita’ delle aziende e’ stata garantita dalla svalutazione della lira. Ma questo sistema non va assolutamente bene. Mi lascia perplesso ascoltare le ipotesi di chi non ha mai visto una fabbrica in vita sua e dice che per combattere la concorrenza cinese bisogna innovare”.

(Mrs/Pe/Adnkronos)