COMPETITIVITA': SOLDI (ANCC-COOP), SETTORE DISTRIBUTIVO NON CADA IN MANI STRANIERE
COMPETITIVITA': SOLDI (ANCC-COOP), SETTORE DISTRIBUTIVO NON CADA IN MANI STRANIERE

Roma, 20 mar. (Adnkronos) - ‘’Un paese come l’Italia non puo’ permettersi di lasciare che la quota di maggioranza del settore distributivo finsica in mani straniere, ne va dello stato di salute delle nostre imprese’’. A sottolinearlo, in una intervista al Sole 24 Ore, e’ il presidente di Ancc-Coop Aldo Soldi. Si tratterebbe infatti di ‘’un colpo terribile per le produzioni italiane. Si interromperebbe -spiega- l’efficienza naturale della filiera ch eporta i prodotti dal luogo di produzione al consumatore finale. Sui tempi medio-lunghi l’impatto sarebbe devastante’’.

Per Soldi pero’ ‘’anche la recente operazione Rinascente solo in apparenza ha fatto rimanere in Italia un gruppo storico’’ poiche’’ ‘’hanno prevalso le ragioni del business immobiliare, i veri sviluppi li vedremo piu’ avanti. Comunque l’Italia ha ostacolato per anni la crescita della distribuzione moderna e se perdiamo l’ultimo treno saranno guai per le nostre imprese’’.(segue)

(Sec-Val/Pe/Adnkronos)