ECONOMIA: UNIONCAMERE, MILANO-ROMA-TORINO POLI MULTISPECIALIZZATI (11)
ECONOMIA: UNIONCAMERE, MILANO-ROMA-TORINO POLI MULTISPECIALIZZATI (11)
SVILUPPO DA COSTRUIRE A CALTANISSETTA, CATANZARO, COSENZA

(Adnkronos) - Uno sviluppo tutto da costruire a Caltanissetta, Catanzaro, Cosenza, Enna, Lecce, Reggio Calabria e Vibo Valentia. Anche per il pi critico tra i modelli di sviluppo, quello che raggruppa le province del Mezzogiorno con gli indicatori strutturali e di performance pi deboli, il confronto con i rappresentanti del mondo camerale consente una serie di considerazioni di sicuro interesse.

Come mettono in evidenza i rappresentanti camerali, un netto miglioramento dei livelli occupazionali (tra aprile e giugno 2004 i senza lavoro, pur restando sempre ampiamente superiori a quelli del Nord, sono calati al Sud del 10,2%), la crescita del numero di imprese, il miglioramento della performance media sui mercati internazionali, sono solo alcuni dei dati positivi che lasciano ben sperare sul futuro di questi sistemi territoriali.

Dal punto di vista progettuale, le province di questo modello si stanno muovendo con grande dinamismo su diverse direttrici di sviluppo: il turismo e l’accoglienza, l’agroalimentare di qualit, lo sviluppo degli assets logistico-infrastrutturali, l’innovazione e la ricerca, le risorse culturali, storiche. Se dunque da un lato rimane forte la consapevolezza che il lavoro da svolgere ancora molto (anche e soprattutto sul piano della lotta al crimine e alla illegalit come premessa indispensabile per lo sviluppo economico), vi dall’altro lato la convinzione che occorre ripartire da questi territori e, in generale, da tutto il Mezzogiorno per valorizzare a pieno le opportunit di crescita e di sviluppo dell’intero Paese. (segue)

(Rem/Opr/Adnkronos)