ECONOMIA: UNIONCAMERE, MILANO-ROMA-TORINO POLI MULTISPECIALIZZATI (8)
ECONOMIA: UNIONCAMERE, MILANO-ROMA-TORINO POLI MULTISPECIALIZZATI (8)

(Adnkronos) -Le aree urbane a modernit incompiuta, invece, sono Bari, Cagliari, Caserta, Catania, Genova, Messina, Napoli, Palermo, Salerno, Siracusa e Taranto. Pur rimanendo ancora in gran parte irrisolti i problemi strutturali di questo modello (bassa occupazione, scarsa diffusione di impresa, terziario tradizionale a servizio della PA) i rappresentanti camerali del Mezzogiorno sottolineano la vivacit e il dinamismo con cui gli attori locali stanno affrontando il tema dello sviluppo dei propri territori. Tra le direttrici strategiche di sviluppo di questi territori a medio-lungo termine la priorit viene assegnata da molti esponenti camerali al rilancio del sistema della ricerca e dell’innovazione che ha i suoi punti di forza a Napoli, grazie alla presenza di un’Universit di grande prestigio storico-culturale.

Rispetto a questo tema Genova sicuramente uno degli esempi pi efficaci di una politica di ristrutturazione e recupero urbano basata sulla scelta intenzionale di valorizzare le risorse artistico-culturali (con l’avvio della stagione delle grandi mostre) e il turismo legato al tempo libero e al divertimento (basti pensare che l’Acquario di Genova un’“industria” che accoglie ormai 1.200.000 visitatori l’anno). Come noto, grandi opportunit per questo comparto riguardano anche le aree urbane siciliane (Palermo, Siracusa) pugliesi (Bari e Taranto) e campane (Salerno, Caserta) dove il turismo ha un maggiore potenziale di crescita proprio per il divario che esiste tra l’offerta del territorio in termini di patrimonio culturale, artistico e naturalistico e il basso “sfruttamento” economico di tali risorse. (segue)

(Rem/Opr/Adnkronos)