PATTO STABILITA': MIKLOS, PROGRESSI SU PENSIONI MA SERVONO CHIARIMENTI SU BOZZA PRESIDENZA
PATTO STABILITA': MIKLOS, PROGRESSI SU PENSIONI MA SERVONO CHIARIMENTI SU BOZZA PRESIDENZA

Bruxelles, 20 mar. (Adnkronos) - La proposta di tenere conto dell’impatto della riforma previdenziale in un periodo di cinque anni, tra i fattori che attenuano l’obbligo del rispetto del 3% nel Patto di stabilita’ riformato, e’ un buon progresso, ma sulla bozza della presidenza sono necessari ulteriori chiarimenti. E’ il ministro delle finanze slovacco, Ivan Miklos, ad esprimere la posizione del proprio paese, prima di prendere parte alla riunione dell’Eurogruppo allargato, sulla riforma del Patto.

“Credo sia un progresso -ha detto Miklos riferendosi al punto relativo alla riforma previdenziale- come sapete l’abbiamo chiesto per piu’ di un anno”. Questo aspetto, secondo Miklos, “e’ sufficiente” e la bozza della presidenza sembra esauriente al riguardo. Per quanto attiene alle discussioni tenute finora nell’ambito dell’Eurogruppo il ministro slovacco ha detto di non conoscere ancora i risultati ma che “saranno importanti gli altri fattori rilevanti” e “ulteriori chiarimenti” per valutare la bozza.

(Ild/Pe/Adnkronos)