P.I.: IN 5 ANNI CRESCITA SALARI PIU' ALTA DEL 3% RISPETTO A PRIVATI
P.I.: IN 5 ANNI CRESCITA SALARI PIU' ALTA DEL 3% RISPETTO A PRIVATI
ARAN, DAL 2000 RETRIBUZIONI PUBBLICHE AUMENTATE DEL 13,1%

Roma, 20 mar. (Adnkronos/Labitalia) - In cinque anni, le retribuzioni contrattuali dei dipendenti pubblici sono aumentate del 13,1%, a fronte del 10,9% guadagnato dalle buste paga dei lavoratori del settore privato. Uno scarto di 2,2 punti percentuali, tra il 2000 e il 2004, che arriva al 3% se, nel monte salari della pubblica amministrazione, si considerano anche i dirigenti, per i quali l’incremento e’ stato del 13,8%. Lo rivela l’ultimo ‘Rapporto trimestrale sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti’ curato dall’Aran, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni.

Il recupero del potere d’acquisto dei salari dei circa tre milioni e mezzo di dipendenti pubblici e’ stato in linea con quello dei privati solo fino a meta’ 2001. Poi, gli aumenti contrattuali del settore pubblico sono rimasti al di sotto dei valori dell’inflazione rilevata dall’Istat, almeno fino a settembre 2004, a causa del ritardo con cui si sono conclusi i rinnovi della passata stagione. Per i lavoratori del settore privato, invece, la rivalutazione delle buste paga disegna ‘’una traiettoria -si legge nel documento- che non si discosta significativamente dal tasso di inflazione e che, a fine 2004, praticamente coincide’’. Per l’Aran, comunque, l’analisi di medio periodo ‘’consente di verificare la tenuta dell’accordo sul costo del lavoro del luglio ‘93’’. (segue)

(Lab/Opr/Adnkronos)