SVIZZERA: NUOVO DEPOSITO PER RIDURRE PENURIA DI SALE
SVIZZERA: NUOVO DEPOSITO PER RIDURRE PENURIA DI SALE
ABBONDANTI NEVICATE HANNO ESAURITO RISERVE IN DUE SETTIMANE

Pratteln, 20 mar. (Adnkronos/ats) - Con il disgelo la situazione sul mercato del sale si distesa in Svizzera. Una penuria come quella vissuta quest’inverno non dovrebbe pi riprodursi in futuro grazie a un nuovo deposito, hanno annunciato le Saline del Reno. A causa delle forti nevicate, gli stock delle Saline a Pratteln e Riburg, di una capacit di 60 mila tonnellate, si sono svuotati nel giro di due settimane in febbraio. Anche la produzione quotidiana di 2.200 tonnellate stata immediatamente utilizzata.

Per rispondere alla crescente domanda di sale, le Saline elvetiche hanno dovuto far ricorso all’importazione dal resto d’Europa, dove per il mercato era teso. Secondo le Saline, problemi di fornitura come quelli che la Svizzera ha vissuto negli inverni 1999, 2003 e 2005 non dovrebbero pi riprodursi. Il nuovo deposito a Riburg, di una capacit di 80.000 tonellate, dovrebbe essere utilizzabile gi dalla prossima estate.

Le Saline del Reno appartengono ai Cantoni, al Liechtenstein e a un’impresa di Monaco di Baviera e producono quasi 500.000 tonnellate di sale all’anno e approvigionano tutta la Svizzera, salvo il cantone di Vaud, che produce il suo sale a Bex.

(Res/Opr/Adnkronos)