ACQUA: L'ECONOMISTA PETRELLA, EVITARE MERCIFICAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE
ACQUA: L'ECONOMISTA PETRELLA, EVITARE MERCIFICAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE
'FONDAMENTALE INOLTRE RIDURRE GLI SPRECHI E LE CONTAMINAZIONI'

Roma, 23 mar. - (Adnkronos) - “Il nostro obiettivo ostacolare le decisioni che portano alla mercificazione dell’acqua. Ci si pu fare escludendo l’acqua dai negoziati commerciali. Il mancato accesso alle risorse idriche per milioni di persone dipende solo dalla mancanza di volont politica della comunit internazionale”. Lo afferma, in un’intervista a ‘ il Sole24Ore’, Riccardo Petrella, presidente del ‘Comitato italiano per il contratto mondiale sull’acqua’ e docente all’ universit Cattolica di Lovanio, in Belgio.

Secondo Petrella non irrealistico immaginare guerre per l’acqua come quelle per il petrolio: “S, questo pericolo esiste. Per evitarlo, la gestione dell’acqua deve essere assicurata da regole e da istituzioni che escludano ogni tipo di privatizzazione”. L’economista punta quindi il dito su due grandi scandali della gestione delle risorse idriche: gli sprechi e le contaminazioni: “Ridurre gli sprechi del 40% fondamentale. Guardiamo al capitolo irrigazione: in quella a pioggia, molto diffusa, il 40% dell’acqua evapora prima di raggiungere il suolo. E le contaminazioni non sono meno vergognose: l’uso dei pesticidi aumentato del 5% nel 2000 rispetto al ‘90, mentre secondo i programmi avrebbe dovuto diminuire del 7%”.

(Tgl/Zn/Adnkronos)