CINA: IMPORTAZIONI PRODOTTI PETROLIFERI E GREGGIO IN FRENATA A FEBBRAIO
CINA: IMPORTAZIONI PRODOTTI PETROLIFERI E GREGGIO IN FRENATA A FEBBRAIO
DIMINUZIONE DOVUTA PRINCIPALMENTE ALLE FESTIVITA' PER IL NUOVO ANNO LUNARE

Pechino, 23 mar. - (Adnkronos/Marketwatch) - Il gigante asiatico il mese scorso ha importato meno prodotti petroliferi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, una diminuzione tuttavia non attribuibile ad un calo dell’appetito della Cina per il greggio, ma principalmente alle festivita’ legate all’avvento del nuovo anno lunare. Il calo delle importazioni, affermano gli esperti, dovrebbe rivelarsi quindi solo un fenomeno temporaneo e i livelli d’import potrebbero tornare a salire alla fine di aprile sulla scia delle previste operazioni di manutenzione da parte di molte raffinerie e una probabile accumulaizone di scorte da parte dei commercianti all’ingrosso in vista di un rialzo dei prezzi guidato dal governo.

In base ai dati diffusi, le importazioni di combustibili sono diminuite del 18% a febbraio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a quota 445.600 barili al giorno. Le importazioni di sono tuttavia cresciute complessivamente del 13,7% nei primi due mesi del 2005, salendo a quota 532.200 barili al giorno. Le importazioni di compustibili diesel nei primi due mesi dell’anno sono invece diminuite del 50,9% a 14.700 barili al giorno. L’import di diesel a febbraio ha invece registrato un ribasso del 84,2% a soli 5300 barili al giorni. In calo anche le importazioni di greggio. La Cina ha importato 10,4 milioni di tonnellate metriche di creggio nel mese di febbraio, un dato in calo delll’1,6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

(Mdm/Zn/Adnkronos)