DL OMNIBUS: WWF, ENNESIMO DIKTAT GOVERNO SU INFRASTRUTTURE
DL OMNIBUS: WWF, ENNESIMO DIKTAT GOVERNO SU INFRASTRUTTURE
COMMISSARI PLENIPOTENZIARI ESPROPRIANO REGIONI E ENTI LOCALI

Roma, 23 mar. (Adnkronos) - Con il decreto omnibus il governo ha dato “tutto il potere ai commissari straordinari per le infrastrutture strategiche”. E’ il commento del Wwf su uno dei ‘capitoli’ del provvedimento licenziato oggi in via definitiva dal Senato. Per l’associazione ambientalista queste nuove figure delineano, infatti, una linea “dirigistica” dell’esecutivo che mina cosi’ “l’autonomia delle Regioni e degli enti locali e anticipa i cosiddetti Commissari di Gamberane previsti per i cantieri autostradali nel Decreto legge n. 35/2005 sulla competivit. Mascherata nell’articolato dell’ennesimo decreto omnibus del Governo (il decreto legge n. 7/2005)”.

“Il governo -osseva Stefano Lenzi, responsabile Ufficio istituzionale Wwf- dopo aver mal digerito la Sentenza n. 303/2003 della Corte Costituzionale che richiama la necessit dell’intesa con le Regioni sulle infrastrutture strategiche, supera se stesso e propone, con l’art. 6 di questo decreto concepito prevalentemente per sostenere le attivit culturali, di sostituire i commissari, previsti dal decreto attuativo della Legge Obiettivo (D.lgs. n. 190/2002), che avevano una funzione di accompagnamento, supporto e promozione delle azioni finalizzate alla realizzazione delle grandi opere, con commissari plenipotenziari per le infrastrutture strategiche, che si sostituiscono in caso di sospensione degli interventi a Regioni, Province e Comuni in tutti i campi, avocando loro anche la funzione di stazione appaltante (cio, ai sensi della normativa sui lavori pubblici, i committenti di appalti di opere pubbliche). (segue)

(Sec/Gs/Adnkronos)